Evoluzione delle Creature, come cambieranno i Mostri in D&D

Amici avventurieri, Dungeon Master in vena di progettazione, è uscito un articolo in cui Jeremy Crawford, uno dei game design architect di D&D Studio, parla del design delle regole di D&D e risponde alle domande su di esse.

Nell’ultima avventura per D&D dal titolo The Wild Beyond the Witchlight sono state introdotte delle novità che troveranno una loro prosecuzione nel prossimo manuale Monsters of Multiverse (2022). Nell’articolo che vado a tradurvi, Jeremy Crawford tratta dell’ evoluzione alle regole presenti nelle due nuove razze (Fairy Harengon) ed altre cose riguardanti le creature.

Risorse utilizzate in questo articolo:

NB: Dungeons & Dragons, D&D, their respective logos, and all Wizards titles and characters are property of Wizards of the Coast LLC in the U.S.A. and other countries

MODIFICHE AL BLOCCO STATISTICHE

Nell’ultimo anno o giù di lì, è stato perfezionato il blocco delle statistiche di D&D per renderlo più facile da usare e per migliorare il funzionamento delle creature controllate dal DM in gioco. Le sezioni seguenti descrivono le principali modifiche che abbiamo apportato. Puoi trovare questi cambiamenti in The Wild Beyond the Witchlight , così come in Treasury of Dragons di Fizban , Strixhaven: A Curriculum of Chaos e Mordenkainen Presents: Monsters of the Multiverse .

Bullywug, fonte dnd.wizards.com

Prendete come esempio questa creatura, di seguito alcune spiegazioni sulle modifiche.

TIPO DI CREATURA

I tipi di creatura ora iniziano sempre con lettera maiuscola. Abbiamo apportato questa modifica in modo che sia più facile capire nelle nostre regole quando parliamo di un mostro di un certo tipo (un Gigante, per esempio), piuttosto che usare la stessa parola in una frase (“Era una gigante nella comunità bardica”).

Siamo diventati più attenti su quali mostri ottengono il tipo di creatura Umanoide. Questo tipo è ora riservato a creature che sono simili all’uomo nella loro gamma morale e culturale. Man mano che aggiorniamo i libri più vecchi, riassegneremo il tipo Umanoide ad altri tipi di creatura. Quando uscirà Monsters of the Multiverse , vedrete che alcuni ex umanoidi diverranno Mostruosità, Fatati o altri tipi.

ALLINEAMENTO

L’allineamento ha avuto un time out nei blocchi delle statistiche di Candlekeep Mysteries e Van Richten’s Guide to Ravenloft . Abbiamo omesso l’allineamento in quei libri come misura temporanea, dandoci il tempo di determinare come gestire l’allineamento in futuro. Ora che abbiamo fatto quel lavoro, l’allineamento ritorna in The Wild Beyond the Witchlight e appare anche in tutti gli altri nostri libri in uscita.

Allora perché l’allineamento si è preso una pausa? Per un po’, c’era stata un po’ di confusione nella comunità riguardo al ruolo dell’allineamento in D&D. Nelle regole del Manuale del Giocatore , scegli l’allineamento del tuo personaggio, e nelle regole del Manuale dei Mostri , il DM determina l’allineamento di un mostro. Indipendentemente dall’allineamento scelto, l’allineamento di una creatura descrive la prospettiva morale di quella creatura; l’allineamento non determina il comportamento della creatura. L’allineamento è essenzialmente un aiuto per il gioco di ruolo.

Entrambi i manuali sono chiari sul fatto che il giocatore e il DM abbiano l’ultima parola sull’allineamento, ma entrambi i libri piantano anche un seme di dubbio. Il Manuale del Giocatore suggerisce allineamenti per varie persone nel multiverso di D&D, e i blocchi delle statistiche nel Manuale dei Mostri includono allineamenti senza ricordare al DM che quegli allineamenti sono solo suggerimenti.

Per eliminare quel seme di dubbio preservando la funzione dell’allineamento come strumento di gioco di ruolo, abbiamo apportato le seguenti modifiche:

  • Solo gli individui con un nome, come Mister Witch e Mister Light, hanno un allineamento definito.
  • Gli umanoidi generici portano le parole “Qualsiasi allineamento“, ricordando al DM che queste persone hanno una vasta gamma morale.
  • Le creature magiche che hanno una forte inclinazione morale (angeli, demoni, diavoli, non morti e simili) hanno un allineamento preceduto dalla parola “Tipicamente”. Ad esempio, il blocco delle statistiche di un demone dice “Tipicamente caotico malvagio“, poiché è tipico per un demone di D&D essere caotico malvagio. Quell’unica parola – “tipicamente” – ricorda al DM che l’allineamento è un suggerimento narrativo; non è un assoluto esistenziale. Il sacro può cadere e il diabolico può risorgere. Anche i membri di alcune organizzazioni, ad esempio Ordini cavallereschi o Culti diabolici, a volte ricevono il trattamento “Tipico”.
  • Le creature, come la maggior parte delle Bestie e delle Melme, incapaci di discernimento morale continuano a non avere un allineamento e quindi portano il termine “Non allineato”.

Etichette (tags)

Occasionalmente una creatura ha un’etichetta (Elfo, Goblinoide, Titano o simili) che identifica un dettaglio importante che non appare altrove nel blocco delle statistiche. Abbiamo iniziato a introdurre nuovi tag, a cui ora fanno riferimento alcune regole, che ci consentono di creare nuovi modi per le creature di interagire con il sistema di gioco. Ad esempio, alcune creature ora includono un tag che è il nome di una classe di incantatori, come Chierico, Druido o Mago, e Monsters of the Multiverse include una regola che dice che tale tag significa che la creatura conta come membro del classe ai fini della sintonizzazione con oggetti magici.

BONUS DI COMPETENZA

Molti dei numeri in un blocco statistiche includono il bonus di competenza della creatura. Per questo motivo, il bonus di competenza di una creatura ora appare nel blocco delle statistiche (proficiency bonus). Il numero si trova a destra del grado di sfida della creatura.

AZIONI BONUS

Se una creatura ha delle azioni bonus, quelle azioni ora appaiono in una sezione chiamata “Azioni bonus” nel blocco delle statistiche. Quella sezione va dopo la sezione “Azioni”, e se un mostro ha una sezione “Reazioni”, la sezione “Azioni bonus” va tra “Azioni” e “Reazioni”.

Questa nuova sezione rende più facile per un DM individuare le azioni bonus durante l’esecuzione di una creatura, che in precedenza si nascondeva tra i tratti di una creatura vicino alla parte superiore del blocco statistiche.

INCANTESIMI

Dal 2014, le creature che lanciano incantesimi tendono ad avere il tratto da incantatore, il tratto da incantatore innato o entrambi. A partire dal 2021, abbiamo unito questi due tratti in un’azione chiamata Spellcasting. Quell’azione ora appare nella sezione “Azioni” di un blocco statistiche e ha alcune qualità importanti:

  • L’azione Incantesimo non utilizza gli slot incantesimo. Una creatura può lanciare gli incantesimi dell’azione un certo numero di volte al giorno (NDR come nella 4° edizione di D&D).
  • Gli unici incantesimi che appaiono nell’azione Incantesimo sono quelli che richiedono un’azione per essere lanciati. Se un incantesimo richiede un’azione bonus, una reazione o un tempo di minuto o più per essere lanciato, quell’incantesimo deve apparire altrove nel blocco delle statistiche. Questa modifica garantisce che le azioni e le reazioni bonus, come Passo velato e Scudo, non si nascondano in un elenco di incantesimi.
  • Siamo più selettivi su quali incantesimi compaiono in un blocco statistiche, concentrandoci sugli incantesimi che non hanno utilità di combattimento. La potenza di fuoco più pericolosa di un mostro che usa la magia ora è solitamente rappresentata da un’azione magica speciale, piuttosto che fare affidamento sugli incantesimi.
Evoluzione delle Creature, come cambieranno i Mostri in D&D

NUOVE RAZZE GIOCABILI

Le nuove razze di personaggi in The Wild Beyond the Witchlight — la Fairy e l’Harengon — sono apparse entrambe in Unearthed Arcana e ora appaiono nella loro forma finale in quel manuale. Le razze hanno diverse caratteristiche che vedrete non solo nel manuale, ma anche nelle razze dei personaggi nei nostri prossimi libri in uscita. Queste caratteristiche sono esplorate qui di seguito.

TIPO DI CREATURA

In passato, si presumeva che una razza di personaggi avesse il tipo di creatura umanoide. Nelle nuove razze viene specificato il tipo di creatura del personaggio. Ad esempio, la fata ha il tipo di creatura Fatata.

I tipi di creatura non hanno regole in sé, ma alcune regole di D&D influenzano le creature di certi tipi in modi diversi. Ad esempio, l’ incantesimo cura ferite non funziona su un costrutto o su un non morto.

AUMENTARE IL PUNTEGGIO DI ABILITÀ

Le nuove razze di personaggi non hanno il tratto Aumento punteggio di abilità che hanno le razze del Manuale del giocatore . Le nuove razze invece si basano su una speciale regola di creazione del personaggio che consente a un personaggio di aumentare un punteggio di abilità di 2 e un altro punteggio di 1 o di aumentare tre diversi punteggi di abilità di 1. La mancanza del tratto Aumento punteggio di abilità aiuta a fare la vostra scelta di razza e la vostra scelta di classe indipendenti l’una dall’altra, ampliando i tipi di personaggi che probabilmente vedremo al tavolo di gioco.

Se hai difficoltà a decidere quali punteggi aumentare, ti consigliamo di consultare la sezione “Creazione rapida” della tua classe. Ad esempio, la sezione “Quick Build” del bardo ti consiglia di aumentare il carisma e la destrezza del tuo personaggio.

ETÀ

Le nuove razze di personaggi mancano di un tratto Età. Ora invece forniamo il seguente testo sulla durata della vita di un personaggio: “La durata tipica di un personaggio giocante nel multiverso di D&D è di circa un secolo, supponendo che il personaggio non incontri una fine violenta in un’avventura. I membri di alcune razze, come i nani e gli elfi, possono vivere per secoli.

ALLINEAMENTO

In precedenza, il testo di una razza di personaggi suggeriva un allineamento per il tuo personaggio. Le razze più recenti non contengono tali suggerimenti di allineamento, poiché l’allineamento di un personaggio è interamente sotto la competenza del giocatore.

TAGLIA

Alcune nuove razze, tra cui l’harengon, ti permettono di scegliere se il tuo personaggio inizia in Medio o Piccolo, riflettendo il fatto che alcune razze contengono una gamma particolarmente ampia di build. Vedrai questa scelta in altre razze in futuro.

Inoltre, invece di suggerire altezza e peso in una gara, forniamo il seguente testo: “I personaggi dei giocatori, indipendentemente dalla razza, in genere rientrano negli stessi intervalli di altezza e peso che gli umani hanno nel nostro mondo. Se desideri determinare l’altezza o il peso del tuo personaggio in modo casuale, consulta la tabella Altezza e peso casuali nel Manuale del giocatore e scegli la riga nella tabella che meglio rappresenta la struttura che immagini per il tuo personaggio“.

LE LINGUE

Le nuove razze mancano di tratti puramente culturali, quindi non includono un tratto di Lingue. Invece, i nuovi personaggi iniziano a conoscere il Comune e un’altra lingua che tu e il tuo DM concordate sia appropriata per il vostro personaggio.

The Wild Beyond the Witchlight
un harengon usa Rabbit Hop

FAQ SUL RABBIT HOP

Quando un harengon usa Rabbit Hop, consuma movimento? Il tratto Rabbit Hop consente a un harengon di saltare come azione bonus e quel salto non consuma nessuno dei normali movimenti dell’harengon. Questo è il motivo per cui il tratto ha un numero limitato di usi tra lunghe pause. Se confronti la formulazione di Rabbit Hop con la formulazione delle regole del salto in lungo e in alto nel Manuale del Giocatore , vedrai che quelle regole spendono esplicitamente il movimento, mentre Rabbit Hop no. (NDR: questo passaggio l’avevo perduto, molto interessante)

Rabbit Hop è un salto in alto o un salto in lungo? Il salto di Rabbit Hop non è né un salto in alto né un salto in lungo. Se lo fosse, lo direbbe il testo.

L’ incantesimo di salto avvantaggia Rabbit Hop? Sì, l’incantesimo di salto può influenzare la distanza di salto di Rabbit Hop. Se lanci quell’incantesimo su un harengon, goditi i magnifici salti!

Sei obbligato a saltare l’intera distanza di Rabbit Hop? Non devi saltare l’intera distanza di Rabbit Hop quando lo usi. Chiariremo questo intento nelle stampe future del tratto Rabbit Hop.

Conclusione

Gli argomenti messi sul piatto sono molti. Quello che influirà maggiormente sulla vita del vostro affezionato DM di quartiere sarà l’eliminazione del blocco incantesimi tradizionale.
Io personalmente trovavo molto efficace il blocco delle statistiche della 4° edizione che non aveva bisogno di avere il manuale del giocatore sotto mano per consultare gli incantesimi.
Accolgo con favore questa modifica, confidando che i poteri degli incantatori siano temibili. Infatti l’altra faccia della medaglia delle creature della 4° edizione che possedevano poteri magici, è che facevano pena. Ricordo vivamente l’inutilità di alcuni incantatori come i Lich 🙁

Invece non mi piacciono per nulla le modifiche alla taglia e l’eliminazione della velocità di movimento connessa alla taglia. Però questo è un mio gusto personale.

A me non spiace la flessibilità sugli allineamenti, e sono curioso di scoprire le nuove regole che saranno introdotte con le nuove etichette per i mostri.

Lasciate qui sotto i vostri commenti o sulla pagina FB

Lascia un commento

  • Ultima modifica dell'articolo:5 Ottobre 2021
  • Tempo di lettura:11 mins read