LA PIUMA DI AKA’AYAH, disponibile su DMsGuild una nuova avventura di Leonardo Benucci

E’ stata pubblicata in questi giorni su DMsGuild, un’avventura per D&D 5e di un autore italiano dal titolo LA PIUMA DI AKA’AYAH.

Leonardo è alla sua seconda pubblicazione sulla piattaforma, dopo il successo di “First Adventure” che ha di recente ottenuto il riconoscimento “Best Seller Gold” sul portale.

Leonardo assieme al suo team di artisti e appassionati giocatori, hanno realizzato un secondo gioiellino di 57 pagine che oggi vado a recensire.

La Piuma di Aka’ayah

Caratteristiche e incipit

La Piuma di Aka’ayah” è una avventura in italiano per D&D 5a edizione concepita per essere giocata da 4-6 personaggi (PG) di 5° livello in una sessione da circa 4-5 ore.

La durata è ottimale sia per giocare una lunga oneshot (eventualmente separabile in due serate), sia come avventura da torneo per la vostra associazione ludica.

La prefazione riportata su DMsGuild è la seguente:

Assoldati per recuperare la leggendaria piuma dell’arcangelo Aka’Ayah, i personaggi sono finiti su di un isola inquietante e misteriosa, con solo 4 ore di tempo per uscirne, o rimanere intrappolati per sempre. Cosa è in realtà l’Isola Inaccessibile? Quali fatti si celano dietro la scomparsa del leggendario artefatto? Quali conseguenze avranno, le azioni dei personaggi?

Inoltre ecco alcuni punti evidenziati dall’autore:

  • 50 pagine di azione, mistero e suspence!
  • 6 diversi epiloghi aperti per s c i m m i a r e i tuoi giocatori!
  • 6 illustrazioni a colori!
  • link a musica ed effetti ambientali per un mood perfetto!
  • 2 nuovi oggetti magici, un leggendario ed un artefatto!
  • 3 nuovi mostri!
  • 8 opzioni diaboliche per il DM che vuole mettere DAVVERO alla prova i suoi PG! 
  • 4 ore in tempo reale di gioco mozzafiato!

Non ci resta quindi che addentrarci tra le sue pagine, senza fare spoiler, ma con quel sano gusto della scoperta. Avventurieri seguitemi!!!

La Piuma di Aka’ayah non è la solita avventura

Fin dalle prime pagine il DM si renderà conto di avere per le mani un’intuizione che non deve sottovalutare. Pur essendoci luoghi da esplorare, creature con cui interagire, misteri da risolvere, non si troverà di fronte al solito dungeon, ne alla classica avventura fantasy.

LA PIUMA DI AKA’AYAH richiede una buona preparazione poiché stimolerà la vostra intuizione e capacità di improvvisazione.

Attenzione, ciò non significa che l’avventura è abbozzata, tutt’altro, è spiegata nei minimi particolari.
Con intuizione e improvvisazione intendo quella capacità che vi permetterà di cogliere l’attimo, l’azione, il pensiero del giocatore e trasformarla in qualcosa di unico.

So che con queste parole potrei sembrare troppo fumoso, ma quando la leggerete capirete a cosa mi riferisco.

Lo stesso dicasi per i vostri giocatori. Se saranno espressivi e creativi, riusciranno a cogliere molti più aspetti e possibilità di quelle che offrono i numeri e i bonus delle schede dei personaggi.

Questa sua caratteristica la reputo meravigliosa e stimolante: Grazie Leonardo !!!

L’altra faccia della medaglia è che se i vostri giocatori sono da troppo tempo abituati a non andare oltre la scheda, starà a voi master stimolarli in tal senso. Ma vedrete, non ve ne pentirete.

Atmosfera ben riuscita

L’isola in cui si svolge l’avventura è davvero inquietante e misteriosa.

Per certi versi mi ricorda in parte l’atmosfera che provai giocando un vecchio videogioco “Myst” mista alla tensione di incombente pericolo che provai giocando un’altra vecchia gloria “Alone in the dark”.
Tuttavia non fraintendetemi, l’avventura con i due titoli citati non centra nulla.

L’esigenza di esplorare velocemente luoghi pericolosi unita al ticchettio dello scadere del tempo, crea quella sana tensione che permette a tutti i giocatori di rimanere concentrati sullo scopo dell’avventura.

Le creature che incontreranno i Personaggi sono tutte ben caratterizzate, con un loro scopo, e tratto caratteriale definito. E’ impossibile sbagliare ad interpretarle, ma è necessario leggere per bene le precise indicazioni delle pagine.

L’approccio che gli avventurieri devono avere è ben bilanciato tra esplorazione e dialoghi. Invece è mia opinione che le battaglie dovrebbero essere evitate il più possibile tranne quelle inevitabili. Come ben sapete i combattimenti “consumano” tempo, una risorsa preziosa.
Tuttavia un gruppo ben amalgamato di avventurieri potrebbe riuscire la dove molti altri hanno fallito 😛

Finali multipli

LA PIUMA DI AKA’AYAH possiede due finali ufficiali, più 6 epiloghi molto stimolanti legati alle azioni compiute dai personaggi.

Questo vi permette di giocare quest’avventura come la prima di una lunga campagna o come una sessione zero.
Ad esempio potreste giocarla con dei PG prefatti di 5° livello ed utilizzarne le conseguenze come antefatto della reale campagna che farete partire con dei nuovi PG di 1° livello.

A me questa idea piace davvero molto, ma ognuno è libero di seguire la sua ispirazione 🙂

Alcune domande rivolte all’autore

Dopo la lettura de LA PIUMA DI AKA’AYAH mi sono sorte alcune curiosità che ho rivolto direttamente all’autore. Ecco quali sono state le sue risposte 🙂

Leonardo, parlaci un pò di te e di quali sono le tue passioni

Sono di Firenze, ho 46 anni e lavoro nel mondo del vino. Gioco a DnD da quando avevo 12 anni. Mi insegnò a giocare mio zio. Ho vissuto 10 anni in Giappone e questa è stata una tappa importante della mia vita.

Ho tante passioni: il buon vino, il buon cinema e molto altro, ma quelle che sento che mi appartengono di più sono il gioco di ruolo, sia con carta e penna, che dal vivo.

Cosa ti ha ispirato per la creazione de LA PIUMA DI AKA’AYAH?

Per la Piuma di Aka’ayah cercavo qualcosa di pressante, imprevedibile, che mettesse a dura prova i giocatori per 3-4 ore, e che fosse il più aperto possibile, con conseguenze importanti derivanti dalle scelte fatte dai personaggi durante l’avventura.

Poi è arrivato lui, un cattivo iconico che sogno di infilare in una avventura da sempre, ma che volevo restasse celato, che fosse un povero mangiafuoco, il burattinaio dietro alle quinte, nella speranza che tutto andasse secondo i suoi calcoli, e che poi, a seconda dei casi diventasse patrono o nemesi dei personaggi nelle future avventure.

Nell’avventura vi sono dei trafiletti rossi chiamati “Opzioni diaboliche”. Sono state aggiunte in seguito come opzione per “DM Bastardi” oppure facevano parte della prima stesura dell’avventura?

Le opzioni diaboliche io le uso da sempre. Ma le ho formalizzate solo in questa avventura, in modo da dare al DM alternative per alzare la barra di difficoltà nel caso in cui l’avventura perda di grip, di suspance o di mordente.

Sono funzionali al buon scorrere della narrazione, che deve essere tirata, pressante e angosciante.

Al termine della Sinossi vi sono alcuni consigli musicali per creare l’atmosfera perfetta. Usi spesso delle tracce musicali per le tue avventure?

Uso spesso la musica. Stavolta ho in mente addirittura di fare una colonna sonora dedicata per l’avventura, se riesco a venderne almeno un centinaio di copie.

Musica ed immagini sono contenuti nei quali mi piace investire, perché sono strumenti essenziali per il master, utili a “tirare dentro” i giocatori nel mondo che lui stesso evoca. E perdersi in un’avventura immersiva per me è una delle cose più divertenti che ci sia.

Hai altre avventure in cantiere?

Ho altre due avventure pronte che sto betatestando. Una è una oneshot di carattere orientale che si intitola “L’ultima notte di Mitsu Kunimito“.

L’altra è un progetto un poco più ambizioso, ovvero una one shot SUPER OPEN che può essere giocata come oneshot o minicampagna da 5-6 sessioni che parla di reietti, di sofferenza e di redenzione il cui titolo è “I Sacrificabili“.

Dopo queste due, vediamo….ho qualche ideuzza ancora che bolle in pentola, ma mi ci vuole tempo, perché faccio tutto da solo: dall’idea di base all’impaginazione finale.

Conclusione

Amici avventurieri, spero di avervi incuriosito abbastanza (senza fare spoiler).
LA PIUMA DI AKA’AYAH ha tutte le carte in regola sia per diventare una partita memorabile che per ispirare le vostre future avventure.

Dove si trova l’avventura? su DMsGuild alla pagina dedicata. Inoltre nella stessa pagina è disponibile un’anteprima succosa di 10 pagine (solo per master!!!).
Attualmente l’avventura è disponibile solo in italiano, ma prossimamente lo sarà anche in inglese.

Grazie ancora Leonardo e Buon gioco a tutti!!!

Lascia un commento

  • Post last modified:5 Novembre 2020
  • Reading time:7 mins read