Invisibilità, breve guida per avventurieri disperati (5e)

Amici evanescenti, le regole sull’invisibilità vi sono oscure? Con questo articolo provo a fare luce… chiarezza… mettere a fuoco… avete capito 😀

Spesso incappo in lunghe discussioni on line inerenti all’invisibilità al nascondersi e al combattere nell’oscurità (meglio se magica).
Le meccaniche della 5e sono abbastanza semplici, ma ciò non significa che siano chiare. Gli stessi autori quando sono interpellati sull’argomento, rispondono in modo criptico 😀
Con questo articolo, vorrei fare chiarezza ed offrire vari riferimenti alle regole.

Risorse utilizzate per questo articolo

invisibile e invisibilità

“Invisibile” è una condizione

Invisibile è una condizione e come tutte le condizioni, è descritta a pagina 290 del Manuale del Giocatore. Non confondete la condizione Invisibile con l’incantesimo Invisibilità e suoi simili.

Vantaggio e Svantaggio

L’effetto più semplice da capire di questa condizione è il seguente (su cui non mi dilungherò):

  • I Tiri per Colpire (TxC) della creatura invisibile ottengono vantaggio, i TxC di chi attacca una creature invisibile subiscono svantaggio.

Evitare di essere un bersaglio

Una conseguenza fantastica, non per tutti immediatamente intuibile, arriva ora:

  • Una creatura invisibile è impossibile da vedere senza l’impiego di magia o altri mezzi, capacità e talenti.

Questa affermazione è molto importante. Moltissimi incantesimi e capacità richiedono di vedere una creatura per causare su di essa un effetto.
Ad esempio l’Attacco di Opportunità, pagina 195 del PHB, non si può sferrare contro una creatura che non si possa di vedere, come ci ricorda il vecchio Jeremy Crawford (Vedi Tweet).

Can a blinded creature make an opportunity attack?
An opportunity attack is triggered by “a hostile creature you can see” (PH, 195). If you can’t see an enemy, you can’t make an opportunity attack against it. Creatures with blindsight are an exception to this rule, because that ability lets those creatures “see” within a certain radius

Sage Advice Compendium pagina 12

Un incantesimo come “Disintegrazione“, pagina 230 del PHB, non può colpire una creatura che l’incantatore non sia in grado di vedere.
Per lo stesso motivo, gli incantesimi lanciati da incantatori invisibili, non possono essere contrastati da “Controincantesimo“.

L’incantesimo “Invisibilità Superiore” diventa così un’arma formidabile in mano ad un incantatore!!!

Nascondersi ovunque con l’invisibilità

Ed ora la parte descritta male, ma utilissima:

  • Al fine di nascondersi, la creatura invisibile è da considerarsi come se fosse pesantemente oscurata.

La spiegazione di area Pesantemente Oscurata è a pagina 183 del PHB, ma non vi chiarirà le cose. Anzi rischiate di fare confusione.
La frase qui sopra vuole semplicemente dire che potete sempre nascondervi (con l’apposita azione). Non è quindi necessario mettersi dietro ad un muro o cespuglio per farlo. Quando siete invisibili, potete nascondervi anche nel centro di una stanza.

Se non ti nascondi, sanno dove sei

Infine, dopo 3 vantaggi ecco un limite di Invisibile:

  • L’ubicazione della creatura può essere intuita dai rumori che emette o dalle tracce che lascia.

Purtroppo non c’è scampo. Anche se siete invisibili, le creature attorno a voi sapranno sempre dove vi trovate. Anche se gli avversari non potranno bersagliarvi con gli incantesimi che richiedono di vedervi o con gli ADO, potranno comunque lanciarvi contro incantesimi ad area o compiere attacchi in mischia o a distanza, con le dovute penalità.


Le creature invisibili sono automaticamente nascoste? No

Nascondersi è un’arte che non tutti padroneggiano 😀

Questo passaggio è fondamentale per capire come funziona l’invisibilità.
Ci rammenta Crawford “Invisibility don’t hide you” ovvero la condizione Invisibile non ci nasconde, poiché muovendoci e camminando facciamo rumore, alziamo polvere, ecc.

Tuttavia a questo link “Sage Advice segment” potete ascoltare Crawford che parla di invisibilità. Riguardo al caso più contestato e discusso (Invisibile ma non automaticamente nascosto) afferma:

The DM might decide that because the barbarian is screaming in their face and the rogue lit the gunpowder barrels nearby on fire and they just exploded, the orcs are not even paying attention and they don’t know where she is.

Jeremy Crawford

Ciò significa che il DM deciderà sul momento se le condizioni consentono di beneficiare dello status di nascosto nonostante la mancata azione di nascondersi.


Attaccare le creature invisibili

A pagina 194 del PHB c’è un piccolo capitoletto dal titolo “Attaccanti e bersagli non visibili” che spiega come attaccare le creature invisibili. Purtroppo non è formulato benissimo ed alcune volte si fa un pò di confusione.
Leggendolo sembra che l’attaccante, quando attacca una creatura invisibile, debba sempre dichiarare un quadretto su cui compiere l’attacco per indovinare la sua posizione.
Niente di più errato.

L’esempio prende in considerazione le due ipotesi:

  • Nemico invisibile ma NON nascosto.
    L’attaccante sa in quale posizione si trova l’avversario invisibile. Potrà attaccarlo in mischia o a distanza con svantaggio o con incantesimi ad area.
    Questo va contro l’idea comune che raffigura una creatura invisibile come già nascosta. Attenzione quindi.
  • Nemico invisibile e nascosto.
    L’attaccante non sa in quale posizione si trova l’avversario invisibile. Per apportare un attacco in mischia o a distanza dovrà dichiarare quale punto (quadretto) attaccare ed applicare svantaggio al proprio TxC o attaccare con incantesimi ad area sperando di includerlo nell’area di effetto. In alternativa può effettuare una prova di Percezione (saggezza) contrapposta alla prova di Nascondersi (destrezza) della creatura invisibile e nascosta per individuarla. Questa prova è un’azione!

Nell’ultimo manuale di Tasha’s Cauldron of Everything, guerrieri, paladini e Ranger hanno accesso ad uno stile di combattimento dal titolo “Blind Fighting” molto efficace contro le creature invisibili in mischia con loro.

Non finisce qui, arazie al talento “Fighting Initiate” anche le altre classi possono accedere a questo stile di combattimento. Notevole!!!


Individuare creature invisibili

invisibile

Fin qui abbiamo capito che le creature invisibili non sono automaticamente nascoste. Quando queste effettuano una prova di nascondersi, senza l’utilizzo di capacità o magie, diventa arduo scovarle.

Una creatura invisibile per nascondersi con successo, deve effettuare una prova di Furtività (destrezza) e battere la percezione passiva dell’avversario.

L’avversario per rimediare, può consumare un’azione ed effettuare una prova di Percezione (saggezza) e battere la prova di furtività dell’avversario invisibile. Se la percezione ha successo, l’avversario rimane invisibile, ma non è più nascosto ai suoi sensi.

Se siete invisibili ed attaccate, rivelate la vostra posizione. A prescindere dal modo in cui ottenete la condizione di invisibilità (incantesimo o capacità, ecc), se attaccate rivelate la vostra posizione. Se l’invisibilità non termina, rimarrete invisibili ma non sarete più nascosti.

Visione del Vero contro Vuoto Mentale

Visione del Vero è un incantesimo di 6° livello della scuola di Divinazione e vi permette di vedere l’invisibile e non solo (Pagina 298 PHB). E’ un incantesimo molto potente che vi permette di beneficiare di “Vista pura” con tutto ciò che ne consegue.

Vuoto Mentale è un incantesimo di 8° livello della scuola di Abiurazione (sempre pagina 289) che vi permette di fare molte cose tra cui essere immune agli incantesimi di divinazione.

Vuoto Mentale si rivela un incantesimo molto potente per proteggervi dagli incantesimi di divinazione che hanno lo scopo di scovarvi quando siete invisibili. Combinatelo con Invisibilità o Invisibilità superiore.

Anti-Individuazione contro Visione del vero

Se non avete disponibile “Vuoto Mentale” (8° livello), potrebbe essere a vostra disposizione “Anti-Individuazione” (3° livello) o qualche medaglione protettivo.

Come dice il buon Jeremy Crawford (vedi tweet) l’incantesimo “Anti-Individuazione” vi nasconde dagli incantesimi di “divinazione”. Di conseguenza se siete invisibili e protetti da “Anti-Individuazione“, non siete rilevabili nemmeno con “Visione del Vero”.

Ricordate sempre che non siete automaticamente nascosti 😉


Invisibilità, conclusione

Quando ho iniziato a scrivere questo articolo, avevo in mente di aggiungere dei riferimenti anche all’Oscurità magica. Infine ho deciso di dividere tutto in due articoli separati per non mettere troppa carne sul fuoco.

L’invisibilità ad una prima lettura non sembra essere così forte, ma se la analizziamo con calma scopriamo molte cose utili.
Spero questo articolo vi suggerisca modi per sfruttare la meglio l’invisibilità e giocarla efficacemente 🙂
A presto!!!

Lascia un commento

  • Ultima modifica dell'articolo:27 Febbraio 2021
  • Tempo di lettura:7 mins read