Drizzt Do’ Urden, libri in ordine cronologico (quasi 30)

Appassionati di D&D, questo articolo lo dedico ai libri del famosissimo elfo scuro Drizzt Do’ Urden, nato dalla penna dello scrittore R.A. Salvatore.
L’idea mi è venuta grazie alla recentissima avventura “Icewind Dale: Rime of the Frostmaiden” ambientata tra le 10 città delle lande ghiacciate.

Il primo libro che lessi sull’elfo scuro era “Le lande di ghiaccio“, seguito da “Le lande d’argento” e da “Le lande di fuoco” e fu subito amore.
I successivi che lessi invece erano dei prequel che narravano le origini di Drizzt: “Il dilemma di Drizzt“, “L’esilio di Drizzt“, “La fuga di Drizzt“.

In seguito iniziai ad acquistare tutti i libri sull’elfo scuro, anche i meno appetibili. Nel corso degli anni ho consultato spesso elenchi più o meno ufficiosi per trovare un elenco cronologico fatto bene.

Ed ora mi espongo.
Ecco i libri in mio possesso e quello che ritengo sia l’ordine cronologico, da completare con vostri suggerimenti e indicazioni.
Nella foto di copertina mi sono accorto che non ne ho inseriti 3, che erano in uno scaffale a lato, pazienza. Stilando questo elenco mi sono accorto che mancano alcuni libri alla mia collezione.
Ogni copertina di libro sarà accompagnata da link ad Amazon che per chi desiderasse altre info.
I libri nel corso degli anni, hanno cambiato editore e titolo, cercherò di riportare ambedue i titoli quando vi fossero delle differenze. Nella nuova edizione i libri sono numerati (tranne gli ultimi), non potete sbagliare l’ordine di lettura 🙂


Drizzt Do’ Urden, le origini

Le origini di Drizzt sono descritte nella trilogia prequel “Trilogia degli elfi scuri“. Il giovane elfo, cresce e vive a Menzoberranzan ed, esattamente come suo padre, è prigioniero di una realtà crudele a cui fa fatica ad abbituarsi.
Questa trilogia è interessante poiché descrive la società drow ed è fonte di spunti per master e giocatori.

In “Esilio” incontriamo per la prima volta l’elfo scuro Jarlaxle. Chi di voi ha giocato l’avventura “Il furto dei Dragoni“, forse dovrebbe saperne qualcosa 🙂

I libri indicati qui sotto sono la traduzione riveduta e corretta di quelli in mio possesso (editi dall’Armenia). In effetti nei vecchi libri c’era qualche termine non coerente con il mondo fantasy che conosciamo.

Drizzt Do' Urden
Buio profondo” precedentemente conosciuto come “Il dilemma di Drizzt” è il primo capitolo.
Drizzt Do' Urden
L’esilio” precedentemente conosciuto come “La fuga di Drizzt” è il secondo capitolo.
L'esilio di Drizzt
Il mondo di sopra“, precedentemente conosciuto come “L’esilio di Drizzt” è il terzo capitolo.

Trilogia delle terre perdute

Questa trilogia introduce molti dei personaggi che andranno a comporre per un certo periodo di tempo, il gruppo (il party) delle avventure di Drizzt.
E’ la prima che lessi dell’elfo scuro e forse quella a cui sono maggiormente legato.
Gli storici titoli sono stati sostituiti da nuovi titoli e traduzioni.

Drizzt Do' Urden
La reliquia di cristallo” precedentemente conosciuto come “Le lande di ghiaccio” è il primo capitolo.
Drizzt Do' Urden
Fiumi d’argento” precedentemente conosciuto come “Le lande d’argento” è il secondo capitolo.
Drizzt Do' Urden
La gemma dell’halfing” precedentemente conosciuto come “Le lande di fuoco” è il terzo capitolo.

L’eredità: quadrilogia

Questa quadrilogia vede Drizzt confrontarsi nuovamente con gli elfi drow.
Le avventure partono da Mithral Hall e poi scendono in profondità fino a tornare a Menzoberranzan.
Se non sbaglio nel primo libro, “L’eredità” appare per la prima volta un altro personaggio pittoresco dell’immaginario di R.A. Salvatore, Thibbledorf Pwent, il famoso nano battlerager.
Non mi risulta che la traduzione sia stata riveduta e corretta come nei precedenti libri.
In questi libri scopriremo anche i segreti della Reliquia di Cristallo

Drizzt Do' Urden
L’eredità“, primo capitolo della quadrilogia.
Drizzt Do' Urden
Notte senza stelle“, secondo capitolo della quadrilogia.
Drizzt Do' Urden
L’assedio delle ombre“, terzo capitolo della quadrilogia.
Drizzt Do' Urden
L’alba degli eroi“, ultimo capitolo della quadrilogia.

Saga i “Sentieri delle tenebre”

Davvero tenebrosi questi libri, ma non in senso “epico” del termine. Sono quelli che in assoluto mi sono piaciuti di meno.
Rispetto ai libri precedenti, R.A. Salvatore ha scritto dei libri dedicati ad alcuni personaggi, come il barbaro Wulfag e la coppia Artemis Entreri & Jarlaxe. Forse aveva voglia di scardinare lo schema del “Party che va all’avventura” e voleva fare qualcosa di più introspettivo.
Il risultato, almeno secondo me, è terribile. Il punto più basso è stato raggiunto nel libro “L’ora di Wulfarg“, ora divenuto “La spina dorsale del mondo” (che è pure un luogo dei FR). Tolto Drizzt dalle storie, la narrazione incespica e l’introspezione non sembra essere il punto forte della narrazione.

Di questa saga facevano parte 4 libri editi da Armenia dal titolo “La Lama Silente“, “L’Ora di Wulfgar“, “Il Servitore della Reliquia“, “Il Mare delle Spade“.
In seguito il libro “Il Servitore della Reliquia” che narra le vicende di Artemis & Jarlaxe, è stato scorporato ed è divenuto il primo di una nuova trilogia dal titolo “Soldati di ventura“.

Di seguito presento le copertine con la nuova numerazione, priva del “Il servitore della reliquia”.

La Lama Silente
La spina dorsale del mondo” ovvero il vecchio “L’ora di Wulfarg
Il Mare delle spade

Soldati di ventura

Ecco la trilogia dedicata a Jarlxaxe & Artemis Entreri.
Di questi libri ho letto solo i primi due e ne ho avuto abbastanza: de gustibus. Non ho ricordo di aver letto di Drizzt al loro interno, se non nei ricordi dell’antagonista assassino.

La reliquia di cui si parla, è quel famoso cristallo che accompagna alcuni eroi dalle prime avventure nelle lande di ghiaccio.

Se avete letto questi 3 libri ed avete una opinione migliore della mia, scrivetelo nei commenti.

Il Servitore della Reliquia
La Promessa del Re Stregone
La strada del Patriarca

Trilogia “La lama del cacciatore”

E dopo l’introspezione mal riuscita ed aver vagato con “side stories”, R.A. Salvatore finalmente ritorna con avventure un pò più classiche 🙂

Conosciamo così un famoso re degli orchi “Obould Many-Arrows“, vi dice qualcosa?

L’Orda degli Orchi
Il Cacciatore Solitario
Le Due Spade

Trilogia “Transizioni”

Questa è l’ultima che ho letto, ed haimé presenta degli illustri lutti. Non vi dico altro, se non che rivediamo Jarlaxe nel secondo libro nella città di Luskan (altra cittadina famosa).

Il Re degli Orchi
Il Re dei Pirati
Il Re degli Spettri” volume finale e molto triste 🙁

Nuova Saga, “Newerwinter”

E’ ambientata 20 anni dopo il “Re degli Spettri”, una inezia per elfi e nani, un pò meno per gli alleati umani.
Mi risulta sia una quadrilogia 🙂

Gauntlgrym
Neverwinter
L’Artiglio di Caronte
L’ultima Soglia

Compagni

La pratica e comoda numerazione che avete visto nelle copertine qui sopra, si interrompe col numero 27 “I Compagni“. Seguono poi 2 libri privi di numerazione.

Io li metto qui di seguito, se qualcuno li ha letti, scriva nei commenti informazioni utili a capirne la collocazione temporale.

I Compagni
La Notte del Cacciatore
L’Ascesa di un Re

Conclusione

Siamo giunti alla conclusione “temporanea” (si spera), di questo lungo elenco. Avete letto alcuni o tutti questi libri? Come li avete trovati?
A presto 🙂

Questo articolo ha un commento

  1. Gabriele

    Fino a “il mare delle spade” li ho letti e concordo sulla cronologia. Ho edizioni molto vecchie, difatti non riconosco le copertine.. forse con le nuove edizioni sono state corrette imprecisioni e forme grammaticali che nelle vecchie edizioni io trovavo un po balorde.
    A parte la sopracitata scrittura in alcune parti discutibile li ho trovati molto avvincenti, il personaggio di Drizzt e’ ottimo e ben caratterizzato. Ho smesso di leggerli solo perche’, per carattere mio, non amo le storie infinite, ho bisogno di un finale e di iniziare storie e personaggi nuovi.
    Li consiglierei, comunque, specialmente a chi ama D&D.

Lascia un commento

  • Post last modified:12 Ottobre 2020
  • Reading time:6 min(s) read