D&D in Italiano: Wizards of the Coast ne ha ripreso il controllo

Amici appassionati di D&D, sul sito della Asmodee e sulla sua pagina FB è apparsa la seguente notizia “Wizards of the Coast riprende il controllo diretto su D&D in italiano“.
Quale conseguenze vi saranno?

Ogni tanto durante una pausa mi capita di spulciare il sito Asmodee alla ricerca di annunci o novità ed oggi sono rimasto davvero di sasso.
Sono sicuro che alcuni di voi l’abbiano già letta e si stiano già chiedendo se ciò comporterà ritardi nelle future pubblicazioni.
Ma andiamo per ordine.

Al seguente link potete trovare la notizia ufficiale che qui riporto:

Gentili clienti, è stato un grande piacere portare Dungeons & Dragons 5a edizione in Italia negli ultimi 4 anni. Il 2021 ha visto una transizione importante poiché Wizards of the Coast ha ripreso il controllo diretto su D&D in italiano. D’ora in poi, Wizards of the Coast si occuperà direttamente della localizzazione e del processo editoriale per le versioni future ed esistenti nella nostra lingua.

Ciò significa che d’ora in poi sarà Wizards of the Coast a decidere cosa tradurre e pubblicare in italiano in tempi e modi.
La news poi continua:

Asmodee è un partner di distribuzione di Hasbro European Trading BV, il partner di distribuzione dei marchi Wizards of the Coast in Europa: come tale, continuerà a fornire un servizio di prim’ordine e a coltivare una linea che è sempre stata vicina ai nostri cuori. Faremo un passo indietro nella gestione di tutte le attività editoriali (come la gestione delle community o il lavoro con content creator o attività di marketing), ma lavoreremo per continuare a preservare il servizio di distribuzione e nella ricerca di ampliamento del mercato, in modo che sempre più clienti possano beneficiare di questa fantastica linea, senza far percepire alcuna interruzione commerciale.

Questo secondo passaggio, a mio modestissimo ed insignificante parere, forse ci svela la motivazione che sta alla base di questa scelta della Wizards. Ritengo che avere il controllo diretto sulle traduzioni e versioni in lingua permetta alla Wizards di decidere cosa localizzare e in quali tempi. Ad esempio in vista di un futuro Film o una futura Serie TV su D&D, è fondamentale coordinare tutto il marketing, senza lasciare a terzi il rispetto delle scadenze editoriali.

Un’altra possibile spiegazione può essere che oramai il terreno in Italia sia fertile e pronto ad accogliere più prodotti localizzati in lingua. Asmodee ha seminato e preparato il terreno ed ora Wizards ha interesse ad investire direttamente.
Ritengo pure che Wizards abbia tutto interesse ad avvalersi ancora delle consulenza della casa editrice italiana che ha fatto da apripista. Nello stesso comunicato Asmodee afferma “ma lavoreremo per continuare a preservare il servizio di distribuzione e nella ricerca di ampliamento del mercato” e ciò fa supporre che vi sarà un rapporto di continuità.

Asmodee conclude con:

Siamo stati onorati di avere contribuito alla crescita del marchio di D&D, nel quale la nostra esperienza nella localizzazione ha aggiunto un elemento prezioso, e non abbiamo dubbi che andando avanti Wizards sosterrà assolutamente tutti i valori e le qualità che hanno permesso a questo marchio iconico di essere sempre presente tra gli appassionati.

Per quel poco che vale, grazie Asmodee per il lavoro fatto finora, vi auguro di proseguire con la passione che avete dedicato finora ai prodotti ludici e chissà cosa vi può riservare il futuro.

Immagino che alcuni di voi siano preoccupati per la recente pubblicazione di “Eberron: Rinascita dopo l’ultima guerra” prevista per il 16 Aprile 2021. In chat sulla pagina FB a domanda precisa, Asmodee ha risposto:

D&D in Italiano, Eberron in italiano

Lasciate un commento qui sotto o nella pagina FB, a presto!!!

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Gabriele

    Non sono abbastanza esperto del settore da valutare se e’ una cosa buona o meno. Di certo non sono mai rimasto deluso da Asmodee. Wotc credo abbia maggiori disponibilita’ di denaro e quindi fara’ credo meno fatica a rispettare tempi e scadenza di traduzione/uscita. E’ persino possibile che arrivino ad allineare il rilascio dei manuali con quelli statunitensi esattamente come fanno con Magic.

  2. Alberto

    E… Uno come vede le “future comunicazioni da parte di Wizard”? Non mi pare esista una sezione del sito in italiano. Nelle news non c’è nulla sulle traduzioni neanche in altre lingue.

Lascia un commento

  • Ultima modifica dell'articolo:12 Aprile 2021
  • Tempo di lettura:4 mins read